Biografia

Giovanni Peli è nato a Brescia nel 1978.

 

Pubblicazioni:

Babilonia non dà frutti, Eretica, 2017 -raccolta di poesie-

Il candore, Oedipus, 2017 -romanzo breve-

Brèsa desquarciàda/Brescia disvelata, Edikit, 2016 -racconto bilingue bresciano/italiano-

Gli altri mai, Ritmo&Blu Ed. Mus., ep digitale, 2016 -disco cantautorale-

Albicocca e altre poesie, Sigismundus, 2016 -raccolta di poesie-

In ricordo di Pier Paolo Pasolini, Lamantica, 2015 -testo teatrale in versi-

Specie di spazi, Ritmo&Blu Ed. Mus., ep digitale, 2014 -disco cantautorale-

Scappa, Gioachino!, Il villaggio ribelle, 2014 -racconto per bambini-

Spencer & Cornicia, ebook, Zenzero Edizioni, 2014 -racconto in versi per bambini-

Il passato che non resta, autoprodotto, 2012, introduzione di Anna Lamberti-Bocconi -raccolta di poesie-

Tutto ciò che si poteva cantare, Kandinsky Records, 2012 -disco cantautorale-

Giovanni Peli Ep, Kandinsky Records, 2010 -disco cantautorale-

Il Principe, il Bibliotecario e la dittatura della fantasia, Edizioni di Latta, 2008 -romanzo in versi-

Informazioni fiammanti, in Meccano, Arpanet, 2004, presentazione di Aldo Nove -raccolta di poesie-

Cröda le fòje, Montedit, 1998 -raccolta di poesie-

Incolore semplicemente, Montedit, 1995 -raccolta di poesie-

 

Lavori come librettista e paroliere:

compositori e relative opere allestite, eseguite o pubblicate:

Antonio Giacometti

Kindara, 2013
Priragioniera di un mostro ventoso, 2009 -per bambini-
Quattro visioni, 2007
In memoria di Pier Paolo Pasolini, 2005
Cinque visioni, 2005
Letizia, 2005 -per bambini-
Volevo un foglio, 2004 -per bambini-
Ionium, 2004
Sei visioni, 2002

Mauro Montalbetti

Cold as snow breath, 2012
Lies and sorrow, 2006
Fantasie fiammanti, 2005
Fra voi due, 2001
Come un lampo debole e sciolto, 1999

Lorenzo di Vora

Il fiume cambia la pelle, 2013

Corrado Saija

Misurazioni, 2017
Dieci, 2016

Paolo Cattaneo

Una piccola tregua, 2016
Il gioco, 2011
Adorami e perdonami, 2009
L’equilibrio non basta, 2007

 

Tra le altre moltissime attività musicali, letterarie e teatrali ricordiamo:

Nel 2017 partecipa al tributo a Claudio Rocchi, Tutto quello che ho da dire, pubblicato da Macramé, con una versione di Devo stare più attento, prodotta da Stefano Castagna.

Nel 2015 fonda con Federica Cremaschi la micro casa editrice Lamantica.

Nel 2015 crea il progetto Pasolini 40, rete di persone appassionati scrittori e artisti dedicata a Pier Paolo Pasolini per i quarant’anni dall’assassinio.

Nel 2013 scrive su invito della webzine Mescalina.it il pezzo Natali cruciali, inserito nella compilation natalizia Free Chrtismas 2013.

Nel 2011 crea il progetto Parole da cantare, con una pagina di facebook e con una serie di incontri divulgativi e concerti. Al 2017 i temi affrontati sono stati: Storia della canzone d’autore italiana, Il tema del viaggio nella canzone italiana, Viaggio nelle voci dell’estremo Oriente, Canzoni dell’Altra America: la musica popolare brasiliana, La canzone d’autore bresciana, Le canzoni dell’Europa dell’Est, Le canzoni del Nord Europa.

Nel 2010 la sua interpretazione della versione italiana della canzone di Leonard Cohen Here it is (Ecco qui di Ongaro e Poltronieri) viene inserita nel cd Vestito per amare – Italian Tribute to Leonard Cohen for Cracow Event 2010.

Nel 2010 partecipa all’iniziativa editoriale Calpestare l’oblio, 100 poeti contro il berlusconismo. Matteo Gilebbi della Duke University (North Carolina) si occuperà dell’antologia nel saggio contenuto in The Politics of poetics, (Cambridge Scholars Publishing, 2011) e analizzerà in particolare anche il testo di Giovanni Peli L’Italia fascista nelle ossa.

Prima di essere un libro, Brèsa desquarciàda è stato un monologo dialettale più volte portato sulle scene di Brescia e Provincia dall’attore Roberto Capo tra il 2007 e il 2017.

Suoi testi poetici e altri interventi appaiono su riviste, antologie e vari blog.

Chitarrista da sempre, bibliotecario dal 2006, socio wwf dal 1988…

 

 

 

 

 

 

 

Cerca nel sito

© 2017 Giovanni Peli