la voce in fondo

il tessitore

la voce in fondo

Nuova canzone su youtube!

clicca e ascolta

Aggiungo fiato all’aria che ha bisogno di respirare e volteggiare meglio camminare o meglio ancora stare e più specificamente stare nello stesso vento confusi su per le pareti di mare e giù per gli abissi dei monti interrompendo la comunicazione TANTO CHE È COME ESSERE UNO DI FIANCO ALL’ ALTRO E NON VEDERCI E NON SENTIRE IL NOSTRO RISPETTIVO CALORE il profumo tanto che non sentiamo contro la pelle le gabbie delle convenzioni che insieme alla storia prosciugata dei sentimenti sono pesi alle caviglie sempre più affrante quella storia fatta di no insistenti come quelli della voce degli altri TANTO CHE È COME ESSERE UNO DI FIANCO ALL’ ALTRO E NON VEDERCI E NON SENTIRE IL NOSTRO RISPETTIVO CALORE Finisce tutto in un calcio alla ruota e ti fai male al puntone come le unghie quando tiravi male lì contro il duro lo sbordarsi della voce in fondo che a volte tieni così curata perché possa consolare lasciando farsi il senso ma non è vero niente e già è molto guardare il resto che indebolisce

il tessitore

Event details

Fiori

Sterminate

Distanza

Berlino

Accorgetevi

Tutto quello che fai

ó
© 2021 Giovanni Peli | Foto di Fabiana Zanola e Mario Martinazzi